Pensieri...

La Calabria sembra essere stata creata da un Dio capriccioso che, dopo aver creato diversi mondi, si è divertito a mescolarli insieme. (Guido Piovene)











«Se rinuncio ad amare la mia terra, contribuisco a distruggerla».



(Doris Lo Moro)











Chi di noi non ha mai sognato, specialmente in età adolescenziale, di scappare via dalla propria terra, dal proprio paese natìo?



Io penso sia una cosa capitata un pò tutti.



Evadere dalla solita routine, cercare cose e volti nuovi, viaggiare...è normale...



Poi, magari arriva quel tempo in cui ti soffermi a pensare e ripensare e forse t'accorgi che quello che hai trovato, seppur fondamentale, ti ha fatto perdere o lasciare indietro nel tempo, cose che credevi di odiare e non sopportare, e che poi ti stuzzicano, ti cercano, ti mancano...e che forse amavi...solo che non lo sapevi. (Anna)











Clikka sulla mia pagina FB

domenica 21 agosto 2011

Chiare, fresche, dolci acque

Acquaro, come tanti paesini dell'entroterra calabro, è circondato da colline rigogliose che nascondono preziosi tesori di boschi e paesaggi ameni che invitano il visitatore a soffermarsi e godere dei loro doni gratuiti.
Una caratteristica molto bella dei luoghi che circondano il paese, è quella dei ruscelli che scendono a valle ad affluire nel torrente Amello che divide l'abitato in due parti.
Lo senti già da lontano il gorgoglio che inciampa su grossi massi pieni di muschio e le felci di un intenso verde smeraldo attutiscono ed assaporano in pieno la linfa vitale che le avvolge ed accarezza.
Profumo di muschio, di fragoline selvatiche, di rara erba fresca che cerca un pò di sole.




Corrono irrequieti tra pini svettanti e placano dolcemente la corsa,solo vicino al mare.



(Anna Maria Chiapparo 2011)



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un saluto. Mi farà piacere sapere che sei passato di qua e ti sei soffermato. Grazie