Pensieri...

La Calabria sembra essere stata creata da un Dio capriccioso che, dopo aver creato diversi mondi, si è divertito a mescolarli insieme. (Guido Piovene)











«Se rinuncio ad amare la mia terra, contribuisco a distruggerla».



(Doris Lo Moro)











Chi di noi non ha mai sognato, specialmente in età adolescenziale, di scappare via dalla propria terra, dal proprio paese natìo?



Io penso sia una cosa capitata un pò tutti.



Evadere dalla solita routine, cercare cose e volti nuovi, viaggiare...è normale...



Poi, magari arriva quel tempo in cui ti soffermi a pensare e ripensare e forse t'accorgi che quello che hai trovato, seppur fondamentale, ti ha fatto perdere o lasciare indietro nel tempo, cose che credevi di odiare e non sopportare, e che poi ti stuzzicano, ti cercano, ti mancano...e che forse amavi...solo che non lo sapevi. (Anna)











Clikka sulla mia pagina FB

sabato 24 giugno 2017

S. Antonio di Fabrizia (VV)





Profumi e ricordi di fede...

S. Antonio é un santo molto amato in Italia e nel mondo. 
In Calabria il suo culto é molto diffuso ed é patrono di molti paesi. A Fabrizia, un centro vicino a Serra San Bruno, la leggenda vuole che venne rinvenuta da alcuni contadini, una cassa di legno con dentro la venerata statua e da allora é divenuto il S. patrono del paese serrese. Il piccolo centro, il 13 giugno di ogni anno é invaso da pellegrini dai paesi vicini che arrivano a sciogliere un voto o per una semplice preghiera. Anche da Acquaro, il mio paese, ricordo che molti ci andavano a piedi seppur abbastanza distante. Appena arrivati, molti percorrono la chiesa in ginocchio fin sotto il simulacro.
Non é raro vedere signore anziane e soprattutto bambini, vestiti col classico saio marrone con cordone come il santo. Un tempo c'era anche l'usanza in alcune famiglie di invitare a pranzo 13 giovani fanciulle e un bambino che simboleggiava Gesù .

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va lasciami un saluto. Mi farà piacere sapere che sei passato di qua e ti sei soffermato. Grazie